PD Sorrento, divieti di balneazione e perdite di tempo

Stampa

SORRENTO – Il Partito Democratico interviene sul divieto di balneazione a Marina Grande. “Ancora una volta ci ritroviamo a commentare il divieto di balneazione apposto per le acque del borgo di Marina Grande. E ancora l’Amministrazione Comunale, a nostro giudizio, avrebbe potuto e dovuto fare di più. La verità è che su questa situazione il Partito Democratico ci aveva visto giusto: nel dicembre 2010, infatti, si era avanzata una proposta di monitoraggio scientifico delle acque in modo da poter controllare e contrastare, anche attraverso la prevenzione, l’inquinamento del nostro mare. La mozione, sviluppata dal nostro consigliere comunale Alessandro Schisano in sinergia con il dott. Giuseppe Aulicino, venne approvata dal Consiglio Comunale con delibera n.85/2010. Ma nonostante ciò nulla è stato fatto per darvi seguito!..

La delibera è stata completamente disattesa, tanto che il Sindaco non ha saputo rispondere all’interrogazione consiliare di Alessandro Schisano – presentata a gennaio 2012 e discussa il 30 luglio – con la quale si chiedeva sia lo stato di attuazione della proposta che chiarimenti sull’avanzamento dei lavori al depuratore di Punta Gradelle.
L’ordinanza di ieri che vieta la balneazione a Marina Grande è l’ennesima dimostrazione di un’amministrazione incapace non solo di svolgere la quotidiana amministrazione ma anche di tener fede agli impegni istituzionalmente assunti dinanzi al Consiglio Comunale.

Oggi ritorniamo a chiedere a gran forza l’attuazione della delibera n.85/2010 che impegna il Comune di Sorrento ad attività concrete per il contrasto all’inquinamento del mare, così facendo si smetterà di perdere tempo e di pensare che la qualità delle acque non sia un nostro problema.

La stagione turistica è ormai alle porte e il nostro mare non è più un biglietto da visita accettabile. Solo un’attenta salvaguardia delle nostre peculiarità ambientali può consentire all’offerta turistica sorrentina di poter competere all’interno di un settore sempre più difficile e agguerrito. Il Partito Democratico di Sorrento si dichiara aperto a qualsiasi collaborazione fattiva per migliorare lo stato di salute del nostro territorio. Bisogna agire adesso prima che sia troppo tardi”.