Sant’Agnello alle urne: la proposta di Pietro Gnarra per gli scrutatori

Stampa

SANT’AGNELLO – Le polemiche scatenatesi all’indomani della nomina degli scrutatori in occasione delle elezioni politiche rischiano di rinfocolarsi ora che si dovranno nominare gli scrutatori per le elezioni amministrative santanellesi. Il dottor Pietro Gnarra, candidato nella lista “Liberi e Uguali per Sant’Agnello” del candidato sindaco Gian Michele Orlando avanza una proposta alla Commissaria Prefettizia e ai Componenti della Commissione: “Vorrei che non si ripetesse quanto avvenuto in occasione delle elezioni politiche.

Per questo propongo che si affidi ai servizi sociali del Comune l’individuazione delle famiglie meno abbienti di Sant’Agnello per individuare gli scrutatori. Se ciò non fosse possibile, allora credo si debba assicurare la massima trasparenza procedendo con un sorteggio pubblico tra tutti coloro che compongono l’albo comunale con l’accortenza di non nominare chi ha già fatto lo scrutatore alle politiche. Questo senza alcun intento discriminatorio, ma per una correttezza dovuta alla cittadinanza intera“.