Salvati a Salerno: vorrei vederti alle prese coi problemi veri di Sant’Agnello!

Stampa

di Gianni Salvati

Risponderti caro Rosario è la cosa più semplice di questo mondo, non prima di averti fatto una domanda semplicissima: com’è che stamattina, quando ci siamo trovati in commissione elettorale mandamentale per la presentazione delle liste non hai ritenuto più corretto rivolgermi direttamente i tuoi quesiti, visto anche il clima distensivo nel quale si è tenuta la commissione? Ti avrei risposto come è mio costume, in maniera diretta e senza ipocrisia! Forse però hai valutato che era più consono e comodo stare dietro lo schermo di un computer cercando di fare un pò di strumentalizzazione politica, a tuo giudizio ,più produttiva! Hai avuto bisogno di pensarci tanto prima di rispondermi? …

Comunque non ho problemi nel ribadire l’oscenità di alcune proposte programmatiche presenti in alcuni programmi ed in particolare quelle del tuo programma che sai bene non potrai mai realizzare se non cambia la legge e quindi servono solo a fare del qualunquismo becero, nemmeno troppo credibile! Su cosa ho fatto a tutela dei cittadini di S.Agnello dovresti chiederlo a loro che mi hanno gratificato della loro fiducia elettorale per ben quattro consiliature consecutive!

A differenza tua che sei solo autoreferenziale e dici di fare delle scelte anche impopolari (che viceversa sono tanto più inique perchè senza nessuna possibilità di trovare reale accoglienza!) mi chiedo quali esse siano? Forse credi davvero che la gente abbocchi ancora alla balla dell’abusivismo di necessità piuttosto che a quella di speculazione?

Ti meraviglierà questo mio desiderio inconscio ma vorrei davvero che tu fossi eletto e diventassi sindaco di S.Agnello, per vederti alle prese con i problemi veri della città e per godermi dalla poltrona di casa le tue fantastiche soluzioni!

Ti sei candidato più volte anche a Sorrento e so bene la credibilità elettorale che hai riscosso (mai stato eletto e con pochissimi consensi!)! Ora sino al 27 maggio avrai modo, nella qualità di candidato sindaco, di pontificare in tutte le lingue e salse e potrai illuderti, sino ai risultati, di interessare una parte della popolazione ignara ed all’oscuro di amministrazione reale, il problema sarà dopo il 27 maggio.

Comunque sappi che reagirò puntigliosamente alle tue accuse senza tirarmi indietro, anzi trovando nuova linfa vitale ed interessi! Ti faccio comunque gli auguri per il tuo futuro: oggi, nel variegato mondo politico c’è davvero bisogno di tutti anche di chi arringa le folle e specula sulla credibilità della popolazione!

*ex consigliere comunale S.Agnello