Piano di Sorrento, lunedì il summit di Ruggiero&Co

Stampa

PIANO DI SORRENTO – Negli intenti del sindaco Giovanni Ruggiero che, ricordiamolo, aveva azzerato le deleghe alla Giunta, subito dopo Pasqua sarebbe dovuto nascere il nuovo esecutivo cittadino per imprimere una svolta all’Amministrazione, praticamente bloccata e incapace di uscire da una condizione di stallo!

Una maggioranza solida, ma poco efficace quanto a operatività, mentre anche le minoranze si sono divise e oggi contano addirittura tre gruppi consiliari! Per Ruggiero si tratta di dare una risposta alla domanda di spazi rivendicati da parte di alcune componenti interne al suo gruppo consiliare. In primis da Salvatore Cappiello, capogruppo consiliare e primo degli eletti con 666 voti di preferenze.

Cappiello rivendica un posto in giunta e la delega di vice sindaco, attualmente detenuta da Vincenzo Iaccarino. Fino a oggi Ruggiero è riuscito a soprassedere alla verifica, ma Cappiello avrebbe posto un out-out che costringe il Sindaco a decidere! …

Stando alle indiscrezioni trapelate, anche l’assessora Rossella Russo rivendica il posto di numero due dell’Amministrazione, naturalmente in vista della prossima scadenza elettorale quando Ruggiero non potrà più ripresentarsi e si dovrà scegliere il successore.

Il problema di assicurare un posto in giunta a Cappiello sembra, allo stato, di facile soluzione a seguito della dichiarata disponibilità da parte dell’assessore Francesco Gargiulo a fare un momentaneo passo in dietro: piuttosto resta da capire se Ruggiero è nelle condizioni di nominarlo anche suo vice sottraendo la carica a Vincenzo Iaccarino!

E ancora: Maurizio Gargiulo, assessore al bilancio e finanze, avrebbe le ore contate, anche se la decisione di un cambio con Daniele Acampora doveva concretizzarsi a metà mandato! Per Gargiulo si tratta di difendere anche un ruolo nell’ambito della maggioranza, tanto per non restare fuori dai giochi in vista delle prossime amministrative.

A scalpitare per un posto in giunta troviamo anche il consigliere Alberto Maggio, delegato ai problemi delle spiagge e al quale il Sindaco sarebbe disposto ad assicurare un posto nell’esecutivo: manca piuttosto la casella disponibile per cui lo spazio per Maggio è congelato!

Tramontata l’ipotesi di sostituire, almeno per il momento, l’assessore Pasquale D’Aniello (a lui formuliamo gli auguri di una veloce e totale guarigione per l’intervento subito), per il Sindaco resta il problema di non minare l’unità della maggioranza (dove le fibrillazioni sono all’ordine del giorno), e nello stesso tempo occorre dare la sensazione del cambio di passo!

Intanto Lunedì 22 aprile il gruppo di maggioranza si riunisce al Centro Culturale con l’obiettivo di “quadrare il cerchio” di una crisi che si trascina ormai da troppo tempo e che può pregiudicare l’esito del secondo mandato di Ruggiero con effetti negativi su chi ne raccoglierà il testimone!