Massalubrense, Carratù sul pontile a Marina del Cantone

Stampa

MASSALUBRENSE – Il consigliere comunale Vincenzo Carratù della civica “Patto per la Città” ha rivolto la seguente interpellanza al Presidente del consiglio lubrense:
Il sottoscritto Vincenzo Carratù, in qualità di Consigliere Comunale del Gruppo “Patto con la Città”, ai sensi e per gli effetti dell’Art.  46 del vigente Regolamento Comunale…
PREMESSO CHE:
– il data 13 marzo c.a. l’Associazione Mare Lubrense con nota assunta al protocollo comunale in data 14 marzo c.a. formulava una proposta all’Amministrazione Comunale per il ripristino e la manutenzione, a propria cura e spese,  del pontile comunale di Marina del Cantone danneggiato dalle mareggiate invernali;

– con delibera di Giunta numero 27 del 28 marzo: “Proposta di mantenimento del pontile in Marina del Cantone – Provvedimenti”,  veniva accolta la richiesta dell’Associazione Mare Lubrense ;

– con comunicazione del 29 marzo assunta al protocollo del Comune il 2 aprile l’Associazione Mare Lubrense comunicava  che “sono state eseguite e completate le attività manutentive concordate” inoltre allegava alla nota,  dichiarazione di regolare esecuzione dei lavori;

– che in data 29 marzo con Ordinanza a firma del Sindaco Leone Gargiulo veniva disposto: ” con decorrenza immediata l’interdizione del pontile posto in Marina del Cantone…”, e ordinava ” all’Ufficio Protezione Civile del Comune di provvedere alla  realizzazione di idonea recinzione nonchè all’istallazione di cartelli monitori indicanti lo stato di pericolo della zona” ;

– che solo in data 17 aprile con Ordinanza del  vice Sindaco Alessio Persico n. 77 si revocavano le misure contenute nell’ordinanza 64/2012 del 28 marzo 2013 ovvero l’interdizione del pontile.

CONSIDERATO CHE:
-in data 13 aprile il settimanale Agorà  titolava “Affidato il pontile di Nerano” e nel corpo dell’articolo faceva riferimento a “gestione, manutenzione e preservazione nel tempo dalle mareggiate invernali”  e ancora “arrivano le denunce al Comune su lavori in corso. Scattano i controlli ed un’ordinanza a fine marzo interdice l’area”.

PRESO ATTO :
– della lodevole iniziativa dell’Associazione Mare  Lubrense

INTERPELLA
il Sindaco e l’Amministrazione Comunale per conoscere:

– perchè a lavori eseguiti veniva emanata Ordinanza di interdizione del pontile;

– perchè dalla richiesta dell’Associazione Mare Lubrense alla ufficiale e piena fruibilità del pontile (ordinanza 77 del 17 aprile)sia passato un così lungo lasso di tempo, considerato che a lavori non eseguiti il pontile era di libera fruizione ed a lavori eseguiti è stato interdetto al pubblico ed agli operatori;

– se e vero quanto riportato nell’articolo di Agorà richiamato in riferimento a denunce sulla esecuzione dei lavori e soprattutto sulla adombrata privatizzazione del pontile di Marina del Cantone

–  perchè  l’applicazione della  legge 2 del 2009 all’articolo 23 (richiamata nella delibera n. 27 del 28 marzo 2013 )  demandata con atto di indirizzo della Giunta n. 61 del 22 aprile 2012 al Servizio Manutenzione è stata nel caso specifico affidata al Servizio Attività produttive- Demanio,  disattendendo la delibera richiamata.