Ber-Ber e il patto della casta per eleggere Marini presidente!

Stampa

I 1007 grandi elettori del nuovo presidente della repubblica si riuniscono per la prima votazione alle ore 10. Se regge, come sembra, l’accordo raggiunto tra Bersani e Berlusconi, Franco Marini sarà eletto capo dello stato e succederà a Giorgio Napolitano al Quirinale. I danni prodotti dal Partito Democratico, in tutti questi anni, al Paese sono devastanti quasi quanto quelli prodotti da Berlusconi. Purtroppo la “casta di sinistra” alimenta un’ipocrisia politica (vedi caso Penati e Mps) grazie alla quale Berlusconi è riuscito sempre a prevalere e a non pagare dazio.

Oggi paghiamo il prezzo salatissimo di un governo-Monti che ha mandato a quel paese il lavoro e la scuola, ha ucciso il futuro di milioni di persone negando ai giovani ogni prospettiva: il tutto con il sostegno del duo Ber-Ber che eleggendo Marini, trombato pure alle elezioni politiche, rinnovano il patto della casta.

Forse davvero è venuto il momento di cominciare a pensare a come salvare l’Italia dai nemici che la governano…Sempre che siamo ancora in tempo!