La Beneduce scalda i muscoli per entrare in consiglio regionale

Stampa

Flora Beneduce

VICO EQUENSE – Grazie al risultato elettorale conseguito al Senato dal PdL in Campania per Flora Beneduce si concretizza di entrare a far parte del consiglio regionale in qualità di prima dei non eletti. Infatti Domenico De Siano, numero 11 nella lista dei candidati al Senato del Popolo della Libertà in Campania, è stato eletto parlamentare per la qual cosa scatta l’incompatibilità che dà il via libera alla Beneduce che, da neofita della politica, nella campagna elettorale delle regionali 2010 ottenne circa 14mila preferenze…

Flora Beneduce è alla direzione dell’Unità Operativa Complessa di Medicina generale, Osservazione breve e Pronto soccorso degli Ospedali riuniti della Penisola sorrentina. Negli anni  trascorsi tra Vico e Sorrento, ha completamente riorganizzato l’Unità Operativa Complessa di Medicina,  valorizzando le competenze specialistiche disponibili e implementando il sistema dell’erogazione del primo ciclo terapeutico alla dimissione. Inoltre ha attivato il Servizio di Allergologia e ha dato impulso alla Ecografia internistica, alla Reumatologia, alla Endocrinologia, e, soprattutto, alla Dislipidemia familiare. Fiore all’occhiello rimane il centro anti diabete. E proprio la sua competenza in questo settore la ha portata a divenire componente della Commissione nazionale per la prevenzione alla malattia diabetica. “Il lavoro in corsia, l’organizzazione di convegni di carattere internazionale sulla malattia diabetica  e quelle del ricambio, la pubblicazione di numerosi testi scientifici le hanno consegnato grande fama. Lei, però, dopo l’esperienza di perito del tribunale Ecclesiastico nel processo di canonizzazione di Caterina Volpicelli, la “santa dei poveri”, ha scelto l’impegno sul territorio. Non solo come medico. È così approdata alla politica scalando, in pochi anni, il fortino della Regione. Ma per scaramanzia, non lo dice” si legge nel comunicato diffuso dalsuo ufficio stampa.