Sorrento, sull’accorpamento scolastico Pane “avvisa” Cuomo

Stampa

Il settimanale Agorà in edicola da stamattina riferisce dello scontro in atto nella maggioranza del sindaco Giuseppe Cuomo sulla questione dell’accorpamento scolastico dell’Istituto ISA “Grandi” con l’ITC Nautico “N. Bixio” di Piano di Sorrento con la possibile uscita dalla stessa maggioranza del consigliere Antonino Pane eletto nella lista civico “Il Ponte” e che è docente proprio presso il Liceo Artistico. Questa della scuola, anzi il problema scuola in generale, è una questione destinata ancora a tenere banco nel dibattito politico sorrentino per l’opposizione al provvedimento da parte di diverse istanze, non solo politiche, che contestano all’Amministrazione sorrentina la decisione di non voler ricorrere al Tar per impedire la perdita dell’autonomia allo storico Liceo, come propone per esempio di fare l’avv. Giovanni Antonetti dell’IdV.

Sullo stesso fronte troviamo anche Rosario Fiorentino che contesta le decisioni assunte dalla Giunta e il PD che sviluppa con Alessandro Schisano un articolato e interessante ragionamento sull’accorpamento e e su tutti i diversi problemi che scaturiscono dalla mancata o ritardata ristrutturazione della scuola “Vittorio Veneto” con gli effetti sull’offerta scolastica complessiva.

Tutti temi che approfondiremo con i diretti interessati e chiunque si ritenga titolato a intervenire per cercare di andare oltre il caso specifico e di valutare l’impatto di certe decisioni sulla riorganizzazione scolastica sorrentina. Qualche giorno fa abbiamo video-documentato il confronto tra politici e studenti impegnati in un sit-in di protesta sotto il Comune di Sorrento evidenziando la contradditorietà dei ragionamenti che la politica ha proposto ai ragazzi rispetto al proprio operato politico-amministrativo.

Per esempio l’assessore provinciale Pietro Sagristani ha dichiarato di essersi opposto alla proposta di accorpamento scolastico visto che la Provincia di Napoli è preposta a istruire l’atto per la Regione. Occorre però evidenziare che l’assessore Sagristani risulta assente in sede di giunta provinciale quando è stata adottata la deliberazione N°906 del 29/12/2012, assenza che sicuramente non può valere a conferma della dichiarata contrarietà alla proposta di accorpamento.

Anche in questo caso, cioè il dissenso su una decisione, dev’essere praticato e non predicato per far testo! Sul fronte delle politiche per l’istruzione a Sorrento è necessario che certe responsabilità vengano assunte con maggiore determinazione dall’assessora al ramo Maria Teresa De Angelis, così come appare inopportuna la presa di posizione del consigliere-docente Antonino Pane che sulla questione è in palese conflitto di interessi, ancorchè in buona fede nella difesa delle ragioni dell’Istituto, ma certamente come amministratore comunale dovrebbe astenersi dall’intervenire a gamba tesa nella diatriba visto che, in un senso o nell’altro, la sua appare come un’interferenza esercitata sull’Amministrazione stessa.

Da qui a minacciare l’uscita dalla maggioranza poi ce ne corre…Questo atteggiamento è emblematico e sicuramente da condannare per le ragioni che abbiamo indicato. Per Cuomo l’annunciata verifica della maggioranza si arricchisce quindi di un nuovo capitolo che rischia di rendere critico il rapporto con l’alleato “Il Ponte” cui fa riferimento Pane. Nei prossimi giorni, mentre Cuomo procede con gli incontri, cercheremo di capirne qualcosa di più visti i tanti mal di pancia che si contano in giro!