Antonetti, al WWF il censimento degli alberi monumentali

Stampa

SORRENTO – Sulla G.U. dell’1 febbraio 2013 è stata pubblicata la legge 14 gennaio 2013 n°10 su: “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”, che ha portato una nuova normativa di maggior tutela in tema di ‘alberi monumentali’, anche attraverso la modifica della precedente legge 29 gennaio 1992 n. 113. Su questa importante novità interviene Giovanni Antonetti dell’IdV che ha dichiarato: “Le nuove norme sono fondamentali, soprattutto per gli obblighi a carico degli enti comunali relativamente al censimento ed alla tutela degli alberi monumentali, oltre che i nuovi termini degli obblighi di piantare nuove alberature per ogni neonato…

Nel dettaglio, è previsto che entro sei mesi dall’entrata in vigore della nuova legge, le Regioni dovranno definire i criteri per i quali le piante possono essere dichiarate ‘monumentali’ e nei successivi sei mesi gli enti locali dovranno procedere al censimento; i Comuni dovranno censirli e chi ne provoca il danneggiamento o l’abbattimento dovrà pagare sanzioni fino a 100mila euro.

L’Italia dei Valori chiederà a tutte le amministrazioni comunali della penisola sorrentina, segnatamente Massa Lubrense, Sorrento, Sant’Agnello, Piano di Sorrento, Meta e Vico Equense di affidare il censimento e la catalogazione al WWF Penisola Sorrentina ed ai suoi volontari che, con impegno quotidiano, si battono per la salvaguardia e la tutela del nostro territorio; chi meglio di loro conosce il patrimonio arboreo della nostra terra.

Per parte nostra, invece, vigileremo affinché interessi privati non intralcino l’attività pubblica di censimento, che dovrà essere improntata esclusivamente all’analisi scientifica degli esemplari, alla redazione dell’elenco ed alla conseguente pubblicazione sull’albo pretorio comunale”.