Piano di Sorrento, polemiche per la formazione dell’OdG del Consiglio

Stampa

PIANO DI SORRENTO – Si riunisce domani il Consiglio comunale alle ore 19.30 con un nutrito ordine del giorno che non ha mancato di suscitare delle polemiche in quanto un argomento considerato “scottante“, quello relativo ai criteri per la realizzazione dei parcheggi pertinenziali a cura dei privati si trova in fondo all’ordine del giorno: praticamente all’ultimo posto, circostanza che è stata interpretata sui social network alla stregua di una non dichiarata volontà dell’Amministrazione di sottrarsi alla discussione sull’argomentoo di rinviarla a tarda ora, magari approfittando di una forzata assenza della battagliera consigliera di minoranza, Anna Iaccarino che, trovandosi in stato interessante, potrebbe essere costretta ad allontanarsi anticipatamente dai lavori assembleari.

Ne è nato un tormentone che FB ha concorso ad alimentare. Ora la questione merita di essere evidenziata perchè è stata al centro di queste discussioni e di polemiche incrociate. Non compete a noi spendere parole a difesa del Presidente del C.C., Luigi Maresca, cui la legge attribuisca la responsabilità di predisporre l’odg degli argomenti.

In effetti l’ordine con il quale essi vengono proposti discende da una norma di legge che pone al primo posto interrogazioni, mozioni e interpellanze che sono d’iniziativa dei consiglieri comunali (e di solito si tratta di argomenti proposti dall’opposizione) duretti ad ottenere una risposta su un tema particolarmente urgente e di generale interesse oppure anche un voto (nel qual caso si parla di mozione). A seguire vengono gli argomenti proposti dall’Amministrazione (Uffici, Sindaco e Assessori), cioè da chi ha responsabilità di governo dell’Ente.

Per ultimi vengono iscritti  gli argomenti proposti dai consiglieri comunali, siano essi di minoranza o di maggioranza, che si presuppone non abbiano un’urgenza tale da meritare diversa e anticipata trattazione: nel qualcaso potrebbero essere proposti nelel altre forme previste dalla legge.

Sic stantibus rebus le polemiche possono quindi apparire strumentali, ma vista la sovranità dell’assemblea consiliare questa può liberamente e democraticamente decidere di invertire la discussione dei punti all’odg e dare priorità a un argomento piuttosto che a un altro. In questo caso, ci sia consentito, non c’è malafede da parte di chi ha convocato il C.C. che sicuramente potrà accogliere la proposta, se verrà, di anticipare la discussione su questo argomento se ne ricorreranno le condizioni e se la stessa sarà approvata dall’assemblea. Questo l’elenco degli argomenti all’esame del consiglio:

Interrogazioni ed interpellanze;
Mozione presentata da consiglieri di minoranza: valorizzazione e promozione della filiera corta di prodotti agricoli, alimentari e agroalimentari locali nei servizi di refezione scolastica;
Mozione presentata da consiglieri di minoranza: censimento degli immobili sfitti e/o inutilizzati “Salviamo il territorio”;
Mozione presentata dal cons. Anna Iaccarino: adozione di atti di indirizzo relativi alla rivisitazione dell’ubicazione dei plessi scolastici;
Nomina Revisore dei Conti per il triennio 2013/2016;
Approvazione progetto esecutivo Piano sociale di zona Ambito territoriale Na13 – III annualità del triennio 2009/2011 di attuazione del I piano sociale regionale;
Approvazione regolamento recante la disciplina dei controlli interni;
Aggiornamento ed adeguamento alla vigente normativa in materia del regolamento comunale per i lavori, le forniture e i servizi in economia adottato ed approvato con DCC n. 67 del 30/11/07. Adozione ed approvazione del regolamento comunale per i lavori, le forniture e i servizi in economia aggiornato all’evoluzione normativa;
Modifiche ai criteri per la realizzazione di parcheggi pertinenziali a cura di privati. Deroga per parcheggi pertinenziali mediante espressione di compatibilità alle specifiche aree di territorio comunale, approvati con D.C.C. n. 4 del 09.04.2008;
Argomento proposto dai consiglieri di minoranza: “criteri per la realizzazione di parcheggi pertinenziali a cura di privati approvati con D.C. n. 4 del 9/4/08 – modifiche”.

E’ possibile seguire i lavori della seduta in diretta streaming sul sito istituzionale www.comune.pianodisorrento.na.it