Sorrento, verso la dismissione del depuratore di Marina Grande

Stampa

Carlo Sarro

SORRENTO – Il depuratore di Marina Grande sarà dismesso e con esso il collegamento con l’impianto di Punta Gradelle a Vico Equense. E’ questa la decisione assunta da Carlo Sarro, commissario straordinarioo dell’Ente d’Ambito Sarnese-esuviano e l’annuncio è stato dato dal primo cittadino di Sorrento Giuseppe Cuomo che evidenzia: “Finalmente parte la procedura per il trasferimento del depuratore. Il progetto prevede il completamento del collettore comprensoriale, al fine di intercettare l’intera rete fognaria interna del Comune di Sorrento e consentirà nel contempo la dismissione dell’impianto di Marina Grande, localizzato in un’area di particolare pregio storico, architettonico e ambientale. L’intervento consentirà inoltre un incremento del 60 per cento di residenti che verrano serviti dal moderno impianto di Punta Gradelle“…

Il progetto dovrà essere approvato entro il mese di settembre 2013 dalla Sovrintendenza dei Beni Ambientali e dall’Autorità di bacino. L’intervento dovrá partire entro dicembre 2014 e terminare entro dicembre 2016.
Esprimiamo il nostro ringraziamento al Senatore Sarro – aggiunge Cuomo – Dal suo insediamento ha sempre lavorato insieme a noi affinchè questo storico problema di Marina Grande volgesse a soluzione. L’intervento previsto, oltre a risolvere e migliorare la depurazione delle acque ci permetterà di riqualificare Marina Grande, e destinare l’area oggi occupata dal depuratore a iniziative per recuperare la vivibilità del borgo, sia per i residenti, sia per le migliaia di turisti che ogni anno affollano la marina dei pescatori”.