Boxlandia, a Piano di Sorrento l’opposizione convoca il Consiglio

Stampa

Anna Iaccarino

PIANO DI SORRENTO – Ancora pochi giorni e la sospensione dell’attività finalizzata alla costruzione di parcheggi interrati sul territorio di Piano di Sorrento potrà ufficialmente ripartire. Scade infatti il prossimo 28 febbraio il termine di sospensione di rilascio di permessi per box pertinenziali stabilito da Consiglio comunale con la delibera n. 59/2012. Per evitare di incorrere in una nuovo attacco al territorio il Consigliere comunale indipendente Anna Iaccarino ha predisposto una proposta di delibera consiliare che tende ad arginare il cosiddetto fenomeno boxlandia, proposta di delibera che è stata protocollata nella giornata di oggi al Comune e che è stata sottoscritta anche  dai quattro consiglieri del gruppo In primo Piano.
La parola adesso passa formalmente al Presidente del Consiglio comunale, il dottor Luigi Maresca, che a norma di Statuto avrebbe venti giorni di tempo per fissare la convocazione, ma si spera ovviamente che lo possa fare entro il 28 febbraio prossimo. “La mia proposta è sempre la stessa – ha detto la Iaccarinointervenire sull’impianto della vecchia delibera 4/2008, che disciplinava la realizzazione dei box, precisando che essa potrà avvenire solo laddove prevista dalla normativa del PUT, ma se la maggioranza ha altre idee personalmente sono pronta al confronto, purché l’obiettivo resti quello di tutelare il territorio e preservarlo da ulteriori saccheggi. Ho atteso sino a stamattina – ha poi aggiunto – che arrivasse la convocazione del Consiglio entro il 28, dopo di che ho telefonato Gianni Iaccarino e gli ho paventato la situazione. Immediatamente sia lui che gli altri colleghi di minoranza hanno prestato la loro adesione a dimostrazione che l’opposizione, pur nella diversità di alcune vedute, sulle battaglie che sono state punti cardini del nostro programma e dell’azione politica sin qui condotta è tutt’altro che divisa. Ora vedremo loro cosa intendono fare”.