I referendum popolari dell’Italia dei valori, successo di adesioni

Stampa

firma per il referendum

SORRENTO – L’iniziaticva referendaria dell’IdV ha riscosso un buon successo nei Comuni della Peninsola Sorrentina. Nel mirinosono finiti temi come il finanziamento pubblico ai partiti, l’eliminazione della diaria per i parlamentari, il ripristino dell’art. 18 dello statuto dei lavoratori. “Nonostante il breve tempo a disposizione per la raccolta firme e le condizioni meteo non proprio ottimali di questo mese – spiegano i responsabili della campagna referendaria in Penisola – numerosi sono stati i cittadini che hanno aderito alla nostra iniziativa e che si sono recati a firmare nei gazebo Idv, dimostrando, come sempre, grande senso civico e sensibilità nei confronti dei diritti dei lavoratori e della lotta ai privilegi della casta…

Risultati lusinghieri, resi possibili grazie al costante e generoso impegno profuso da tutti i simpatizzanti e gli iscritti alle sezioni locali della costiera, dai coordinatori dei circoli territoriali e dal coordinatore del collegio provinciale della penisola sorrentina che nel mese di novembre hanno impegnato gran parte del loro tempo per questa iniziativa. A tutti loro va indirizzato un particolare e sentito ringraziamento da parte dei parlamentari Antonio Palagiano ed Aniello Di Nardo, commissari regionali del partito in Campania.
“Nonostante le recenti problematiche verificatesi in altre regioni e le calunnie contro il nostro Presidente e contro il nostro partito l’Italia dei Valori in penisola sorrentina continua a far sentire forte la sua voce, con uomini e donne oneste, e si candida a presentarsi come un vero e proprio modello virtuoso per la prossima assemblea generale del 15 dicembre a Roma, a cui sono inviati a partecipare tutti gli iscritti e  simpatizzanti della costiera”.