Lauro: Alfano, Bersani e Casini vincolati alla continuità

Stampa

ROMA – “Nel definire i rispettivi programmi elettorali per il 2013, i partiti di opposizione saranno liberi di proporre agli elettori di buttare nella spazzatura legislativa le sette riforme varate dal governo Monti, ma i partiti di maggioranza, PdL, PD e UdC, non ne potranno prescindere, perché costretti a coordinare le loro proposte di governo con le riforme di Monti e vincolati a renderle pienamente applicabili. A meno di clamorose contraddizioni. La continuità, per Alfano, Bersani e Casini, non rappresenta un’alternativa, ma è imposta dalla realtà“. Lo ha dichiarato il sen. Raffaele Lauro del PdL.