Sorrento, aggiudicato l’appalto per la Vittorio Veneto…Il PD puntalizza

Stampa

Alessandro Schisano (PD)

SORRENTO – Qualche giorno fa era stato il Partito Democratico a sollevare dubbi circa la notizia diffusa dal Comune di Sorrento in merito alla pubblicazione della sentenza del Consiglio di Stato sul ricorso presentato contro la sentenza del Tar Campania relativamente all’appalto della Vittoria Veneto. Oggi, nella determina di affidamente definitivo dell’appalto alla ditta CFC l’infondatezza della notizia trova conferma nelle 4 righe che seguono: “...alla data del 26.7.2012 , interpellato l’Avv. Del Comune , lo stesso ha comunicato che non risulta emesso alcun provvedimento da parte del Consiglio di Stato in merito al ricorso proposto dalla ditta M.M. Arch. Costruzioni srl avverso alla sentenza del TAR Campania R.G. 5630/11 anche se la discussione è avvenuta in data 29.5.2012“.

Lapidario il commento di Alessandro Schisano (Pd): “Qualche spiegazione la si dovrà pure dare visto che si tratta di informazioni ufficiali daparte dell’Ente”. Con l’affidamento odierno dovrebbe considerarsi praticamente conclusa la stagione del contenzioso amministrativo che sin qui ha impedito la realizzazione dell’intervento.

Determinazione nr. 895 Del 27/07/2012
TECNICO III DIP
OGGETTO: Appalto integrato per l’affidamento della progettazione esecutiva, comprensiva del coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, e l’esecuzione delle opere di recupero ed interventi di miglioramento atti ad aumentare la sicurezza strutturale esistente dell’edificio scolastico di Vittorio Veneto. Aggiudicazione definitiva Ditta CFC
IL DIRIGENTE DEL III DIPARTIMENTO
Premesso:
– che con determina dirigenziale n.1149 del 28.9.2011 veniva effettuata l’aggiudicazione definitiva dei lavori di progettazione esecutiva, comprensiva del coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, e l’esecuzione delle opere di recupero ed interventi di miglioramento atti ad aumentare la sicurezza strutturale esistente dell’edificio scolastico di Vittorio Veneto all’impresa M. M. Arch. Costruzioni srl con sede in Casagiove (CE) alla Via Torrino n.2,
– che conseguenzialmente veniva comunicato , ai sensi dell’art.79 comma 5 lettera b) del Decreto legislativo n.163/2006 e ss. mm. ed ii., sia l’esclusione ai candidati offerenti per vari motivi specificati nella suddetta determinazione che alle ditte offerenti la cui offerta veniva ritenuta selezionabile dalla Commissione giudicatrice;
– che a seguito dell’avvenuta aggiudicazione la CFC Group, già CFC Costruzioni s.r.l. con sede legale in Via Antonio Salandra n. 18 ROMA e sede operativa in Via Antiniana n.2/A Pozzuoli, seconda classificata , ha proposto ricorso al TAR Campania avverso l’esito di gara recepito e decretato con la determina dirigenziale n.1149/2011 di cui in premessa;
– che il suddetto TAR , con sentenza n.05630/2011 Reg. Ric. del 14.12.2011 depositata in Segreteria del TAR il 12.1.2012 ha dichiarato l’esclusione della Ditta M. M.Arch. Costruzioni srl;
– che con determina dirigenziale n.288 del 15.3.2012 si è preso atto della sentenza emessa dal TAR Campania n.05630/2011 ed in attuazione della sentenza si è provveduto ad approvare la nuova graduatoria di gara che risulta essere la seguente:
Piazza S. Antonino 80067
Sorrento Italy
Tel.
(+39) 081 5335111 Fax
(+39) 081 8771980
info@comune.sorrento.na.it www.
comune.sorrento.na.it
Comune di Sorrento Determinazione
n. 895 del 27/07/2012
1)CFC Costruzioni srl con punteggio finale 71,375;
2)ATI: Ditta Edilferro srl- Ditta New Electra – Ditta Restaur Ars srl con punteggio finale di 64,648;
3)ATI: Ditta M. e P. Cosenza srl – Ditta Edilcom srl – Ditta Seap srl – Ditta Forte Costruzioni e Restauri con punteggio finale di 63,358;
4)ATI: Ditta ECORES srl – Ditta Costruzioni Vitale srl con punteggio finale di 62,093;
-che con la medesima determina si è provveduto ad aggiudicare in via provvisoria l’appalto alla ditta CFC Group, già CFC Costruzioni s.r.l. con sede legale in Via Antonio Salandra n. 18 ROMA e sede operativa in Via Antiniana n.2/A Pozzuoli, l’invio di apposita richiesta alla seconda classificata ATI: Ditta Edilferro srl- Ditta New Electra – Ditta Restaur Ars e di inoltrare la richiesta antimafia per la ditta C.F.C. rsl;
-che con nota prot.n° 11692 del 16.3.2012 è stata inoltrata alla Prefettura di Napoli la richiesta
antimafia;
-che sono trascorsi circa 130 giorni dalla data della richiesta senza che l’Ufficio Tecnico LL.PP. sia pervenuta alcuna comunicazione in merito;
-che con nota prot.n.31319 del 23.7.2012 il Sindaco ha sollecitato la definizione della procedura di gara dei lavori del plesso Scuola Vittorio Veneto richiamando la sentenza del TAR Campania – provvisoriamente esecutiva – ed ordinando di procedere all’emanazione dei provvedimenti che risultino in linea con le disposizioni dell’Autorità Giudiziaria;
-che alla data del 26.7.2012 , interpellato l’Avv. Del Comune , lo stesso ha comunicato che non risulta emesso alcun provvedimento da parte del Consiglio di Stato in merito al ricorso proposto dalla ditta M.M. Arch. Costruzioni srl avverso alla sentenza del TAR Campania R.G. 5630/11 anche se la discussione è avvenuta in data 29.5.2012;
Ritenuto che la ditta provvisoriamente aggiudicataria individuata nella ditta la CFC Group, già CFC Costruzioni s.r.l., in possesso dell’attestazione SOA per la categoria OG2 classifica V, e attestazione SOA anche per quanto riguarda la progettazione, ha partecipato alla gara con i propri requisiti;
Ritenuto quindi di provvedere all’assunzione del provvedimento di aggiudicazione definitiva dell’appalto ai sensi dell’articolo 11 del vigente decreto legislativo n° 163/2006 e ss. mm. e ii., in quanto il primo classificato ha prodotto la documentazione a comprova dei requisiti previamente dichiarati;
Ritenuto di provvedere in merito;
D E T E R M I N A
1°) di procedere, così come procede, all’aggiudicazione definitiva dell’appalto di cui in oggetto, a favore della ditta CFC Group, già CFC Costruzioni s.r.l. con sede legale in Via Antonio Salandra n. 18 ROMA e sede operativa in Via Antiniana n.2/A Pozzuoli , che ha conseguito da parte della Commissione giudicatrice, il punteggio della propria proposta progettuale d’offerta, determinato in un punteggio complessivo pari a 71,375% dando atto che il secondo in graduatoria, individuato nella ditta ATI: Ditta Edilferro srl- Ditta New Electra – Ditta Restaur Ars srl che ha conseguito il secondo miglior punteggio pari invece a 64,648%;
2°) di dare atto che si è già provveduto a comunicare, ai sensi dell’articolo 79, comma 5, lettera b) del decreto legislativo n° 163/2006 e ss. mm. e ii., l’esclusione ai candidati e offerenti esclusi, per varie motivazioni di carattere amministrativo, come segue:
Ditta Ing. Giosuè Di Palo e C. S.n.C. – Via A. D’Isernia n° 38 – Napoli: Motivata esclusione comunicata con nota prot. n° 11184 del 28.03.2011 e non soggetta a ricorso da parte della ditta;
Ditta OMC Buiding s.r.l. – Via Comunale Traversa n° 170 – Napoli: Motivata esclusione comunicata con nota prot. n° 11186 del 28.03.2011 e non soggetta a ricorso da parte della ditta;
Ditta Pro.Co. Gest. S.r.l. Via Michelangelo n° 16 – Aversa: Motivata esclusione comunicata con nota prot. n° 11185 del 28.03.2011 e non soggetta a ricorso da parte della ditta;
3°) di dare atto che, a seguito della valutazione da parte della Commissione Giudicatrice, delle offerte tecniche ammesse in gara, relativamente al profilo degli elementi qualitativi, risultano non aver ottenuto il punteggio minino di 30 stabilito dalle prescrizioni della disciplina di gara per l’ulteriore Piazza S. Antonino 80067
Sorrento Italy
Tel.
(+39) 081 5335111 Fax
(+39) 081 8771980
info@comune.sorrento.na.it www.
comune.sorrento.na.it
Comune di Sorrento Determinazione
n. 895 del 27/07/2012
esame valutativo degli aspetti quantitativi, le seguenti ditte:
Ditta Valentino Giuseppe s.r.l. Via Comunale Serricchio n° 5 – Afragola: Punteggio ottenuto a seguito dell’esame degli elementi qualitativi 11,088;
La comunicazione di mancato raggiungimento della soglia minima di 30 oltre ad essere pubblicamente decretata è stata portata a conoscenza del soggetto candidato con nota prot. n° 19406 del 30.05.2011 e non risulta pervenuto, alla data odierna, avverso tale decisione, alcuna proposizione di ricorso;
Ditta S.I.A.P. s.r.l. di Caccavale Appalti e Costruzioni s.r.l. – Via Palazzo dei Conti n° 2 – Tufino: Punteggio ottenuto a seguito dell’esame degli elementi qualitativi 27,030;
La comunicazione di mancato raggiungimento della soglia minima di 30 oltre ad essere pubblicamente decretata è stata portata a conoscenza del soggetto candidato con nota prot. n° 19405 del 30.05.2011 e non risulta pervenuto, alla data odierna, avverso tale decisione, alcuna proposizione di ricorso;
Ditta A.T.I. T e T. Italia S.P.A. – Ditta Fratelli Falco s.r.l. – Studio Falanga Associati – Corso Tommaso Vitale n° 89 – Nola (Na): Punteggio ottenuto a seguito dell’esame degli elementi qualitativi 19,657;
La comunicazione di mancato raggiungimento della soglia minima di 30 oltre ad essere pubblicamente decretata è stata portata a conoscenza del soggetto candidato con nota prot. n° 19404 del 30.05.2011 e non risulta pervenuto, alla data odierna, avverso tale decisione, alcuna proposizione di ricorso;
Ditta A.T.I. Ruggiero Costruzioni – Del Mar Costruzioni s.r.l. – Via Santa Maria La carità n° 146 – Sant’Antonio Abate;
La comunicazione di mancato raggiungimento della soglia minima di 30 oltre ad essere pubblicamente decretata è stata portata a conoscenza del soggetto candidato con nota prot. n° 19403 del 30.05.2011 e non risulta pervenuto, alla data odierna, avverso tale decisione, alcuna proposizione di ricorso;
Pertanto, per tali punteggi pubblicamente decretati nella seduta pubblica del 25.05.2011 e per i rispettivi soggetti candidati non si è proceduto all’ulteriore fase di gara per l’esame degli aspetti quantitativi;
4°) di stabilire, l’invio ai soggetti candidati offerenti che hanno presentato un’offerta ritenuta selezionabile, apposita motivata comunicazione di avvenuta aggiudicazione definitiva accompagnata, ai sensi del comma 5bis dell’articolo 79 del D. Lgs. n° 163/2006 e ss. mm. e ii., dal presente provvedimento dando atto che non verrà inviata alcuna comunicazione si soggetti candidati offerenti le cui offerte sono state escluse non avendo gli stessi proposto nei termini impugnazione avverso l’esclusione e/o non sono nei termini per presentare detta impugnazione;
5°) di stabilire sin d’ora, ai fini dell’economia e speditezza degli atti, che una volta perfezionati e conclusi gli adempimenti di cui sopra, di informazione e tutela dei partecipanti alla gara, ai sensi dell’articolo 79 del D. Lgs. n° 163/2006, si provvederà senza alcun ulteriore atto, ad effettuare l’avviso sui risultati della procedura di affidamento di lavori sotto soglia ai sensi dell’articolo 122, comma 3°
del D. Lgs. 163/2006 sul sito web della stazione appaltante ovvero del Comune di Sorrento e sul sito informatico del SITAR della Regione Campania, valevole anche quale informativa di pubblicità postuma sull’Osservatorio dei Lavori Pubblici del Ministero delle Infrastrutture e all’espletamento degli ulteriori adempimenti previsti dalla specifica disciplina in tema di avvalimento ai sensi dell’articolo 49, comma 11 del decreto legislativo 163/2006;
6°) di dare atto che il quadro economico dell’intervento verrà rideterminato in sede di approvazione del progetto esecutivo;
7°) di stabilire che la stipula del contratto potrà essere effettuata decorsi 35 giorni dall’ultima delle comunicazioni di cui all’articolo 79, comma 5 bis del D. Lgs. n° 163/2006;
8°) di dare atto che l’intervento per un totale di euro 3.000.000,00 è finanziata per euro 575.677,00 con mutuo concesso dalla Cassa depositi e Prestiti di posizione n° 4506194 e per i restanti euro 2.424.323,00 con mutuo sempre del predetto Istituto di posizione n° 4543988.
9°) di imputare la spesa complessiva di euro 3.000.000,00 sul capitolo di seguito elencato:
Eserc
Cap
Descrizione
Art
EPF
CodRif