Documento del PD sui “misteri” della scuola Vittorio Veneto

Stampa

Sorrento

SORRENTO – “L’ormai nota vicenda della Scuola Elementare Vittorio Veneto sembra non avere mai fine, ma soprattutto continua ad essere avvolta da una serie di aspetti poco chiari, sui quali l’attuale Amministrazione Comunale non sembra essere in grado di fare luce…anzi. Per chiarezza di cronaca ricordiamo in sintesi le principali tappe succedutesi a partire dall’insediamento del Sindaco Cuomo.
Marzo 2010 – Campagna elettorale per le elezioni comunali
Il candidato Sindaco Giuseppe Cuomo affermava: “La ristrutturazione del plesso scolastico Vittorio Veneto è una delle tre priorità del nostro programma”.
Settembre 2010 – La Cassa Depositi e Prestiti accorda il mutuo per la realizzazione dell’intervento al plesso scolastico Vittorio Veneto
Il Sindaco Cuomo affermava: “Il nostro obiettivo, lo ribadisco, è quello di ridare alle famiglie una scuola aperta entro settembre 2011, in tempo per l’inizio dell’anno scolastico”.
Giugno 2012 – Il Consiglio di Stato conferma la sentenza del TAR
Il Sindaco Cuomo affermava: “Finalmente possiamo partire con l’aggiudicazione e stabilire una data di inizio dei lavori. Cercheremo in tutti i modi di recuperare parte del tempo perduto, così da dare una risposta alle tante famiglie e ai tanti bambini che hanno profuso enormi sforzi durante questo lungo periodo di attesa”.
Ad inizio Settembre saranno 1.000 (mille) giorni che la scuola Vittorio Veneto è chiusa.
1.000 (mille) giorni di disagi per i bambini e gli insegnanti.
1.000 (mille) giorni che hanno comportato spese “impreviste” a carico dei cittadini sorrentini.
I bambini che frequentavano la seconda elementare, a Dicembre del 2009, non rivedranno più la loro scuola.
Nella sua ultima esternazione sull’argomento il Sindaco Cuomo ha affermato che, finalmente, in seguito alla sentenza del Consiglio di Stato sulla gara di appalto, si sarebbe partiti con l’aggiudicazione e con lo stabilire una data di inizio dei lavori.
Speriamo di sbagliarci, speriamo che ci sia un errore, ma della sentenza a cui fa riferimento il Sindaco sul sito web del Consiglio di Stato non c’è traccia.
Questa sentenza esiste? Se la risposta fosse positiva sarebbe interessante conoscere almeno gli estremi di questo provvedimento. Chiediamo a questo punto che si faccia chiarezza anche su quest’ultimo mistero.
Ancora una volta, chiediamo con fermezza che venga riesaminata ed approvata la proposta del Partito Democratico di costituire un organismo di controllo sull’argomento. La cui composizione preveda la rappresentanza dei genitori degli alunni, del corpo docente e della dirigenza scolastica, nonché di una rappresentanza dei consiglieri comunali di maggioranza e minoranza allo scopo di seguire ed informare la cittadinanza, in maniera completa e trasparente, sul percorso dei lavori del plesso Vittorio Veneto”.

Luigi Mauro e Alessandro Schisano
Consiglieri Comunali
Giuliano De Luca
Coordinatore PD Sorrento