Manette alla banda di spacciatori che riforniva la piazza di Sorrento

Stampa

Cap. Leonardo Colasuonno CC

SORRENTO – I Carabinieri della Compagnia di Sorrento diretti dal capitano Leonardo Colasuonno hanno messo a segno un duro colpo ai danni degli spacciatori di droga nella Penisola Sorrentina arrestando 5 persone che gestivano il business di eroina, cocaina, hashish, marjuana nell’area costiera. I clienti dei Comuni peninsulari si approviggiavano dai componenti di una vera e propria banda dedita allo spccio di stupefacenti che sono finiti nelle maglie dell’Arma grazie a una serie di pedinamenti, intercettazioni e controlli sugli assuntori delle droghe. Enorme soddisfazione per l’operazione è stata espressa anche dagli Amministratori locali sempre più alle prese con i problemi connessi al diffondersi di piaghe sociali legate alla droga e al gioco legale e illegale. I complimenti all’Arma di Sorrento per la brillante operazione portata a termine sono venuti anche da parte del Sen. Raffaele Lauro sempre molto attento a tutto quanto inerisce le tematiche della sicurezza e della repressione della criminalità nell’area peninsulare. “Desidero rivolgere un pubblico apprezzamento ed un personale ringraziamento ai magistrati inquirenti ed ai Carabinieri della Compagnia di Sorrento e della Stazione di Massa Lubrense, coordinati dal capitano Leonardo Colasuonno, per la brillante operazione antidroga, realizzata con elevata abilità investigativa, che ha portato allo smantellamento di una rete organizzata di spacciatori in Penisola Sorrentina – dichiara Lauro – La banda si riforniva di ingenti quantitativi di cocaina, di eroina, di hashish e di marijuana nell’hinterland vesuviano. La presenza attiva, anche sul fronte antidroga, dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza, rappresenta una garanzia di legalità sul territorio e di salvaguardia dell’integrità morale e fisica delle giovani generazioni sorrentine.