Massalubrense, attesa in città per il Sindaco Gargiulo a “Striscia la Notizia”

Stampa

Gabibbo a Massalubrense con il Sindaco Gargiulo

MASSALUBRENSE – C’è attesa in città, ma anche nel resto della Penisola Sorrentina, per la messa in onda del servizio realizzato dal Gabibbo sulle opere incompiute a Massalubrense. La visita del pupazzone rosso di Mediaset ha molto innervosito il primo cittadino lubrense, Leone Gargiulo, che non vive sicuramente un momento politicamente favorevole. Vittima di “assedi interni ed esterni” più o meno presunti, il Sindaco si è molto risentito contro chi, a suo dire, si è reso responsabile delle segnalazioni a Striscia la Notizia che hanno il solo scopo, è il pensiero di Gargiulo, di screditare la sua immagine e quella della cittadina. Secondo il Sindaco dopo la messa in onda del servizio su Canale 5 – il 3 gennaio 2012 – chi pensava di giocargli un brutto scherzo rimarrà profondamente deluso perché, sempre secondo il Sindaco, il Gabibbo se ne sarebbe andato convinto di trovarsi di fronte a un Comune, e quindi a un primo cittadino, assolutamente eccellenti, com’è eccellente tutto quello che aggrada a Gargiulo&Co. Il Pupazzone Rosso, a meno che non abbia cambiato vocazione, di solito non viene a mettere medaglie…Anzi le toglie a chi impropriamente se ne è fregiato per ripagare i cittadini di vessazioni e ingiustizie patite. Piuttosto il prodotto delle scuderia televisiva berlusconiana, cioè quella del leader politico di riferimento del Sindaco (che, ricordiamolo, ha avuto l’onore di sedere al fianco dell’ex premier e di essere insignito della speciale onorificenza riservatagli per la raccolta differenziata), ha riservato a Gargiulo un trattamento molto caro a Berlusconi: quello del “bastone e della carota”! I problemi non finiscono qui perché di avversari e di nemici Gargiulo ne vede da tutte le parti: oltre agli avversari delle trascorse elezioni cui Gargiulo guarda sempre col fumo negli occhi, il Sindaco deve fare i conti con i malumori interni alla sua stessa maggioranza dove almeno due aspiranti alla successione cominciano a “mordere il freno” e a muoversi per conto proprio avendo intuito che Leone Gargiulo affiderà lo scettro a un successore di assoluta garanzia. Si cominciano a muovere gli assessori Antonio Marcia e Lello Staiano, con il primo impegnato a individuare addirittura i candidati di una sua futura lista, il secondo a ricostruire il mosaico dei ragionamentiin base ai quali avrebbe dedotto che difficilmente Gargiulo lo sceglierà come erede alla guida del Municipio. Acque agitate, quindi, con la necessità di nominare una donna nell’esecutivo per rispettare la cosiddetta “rappresentanza di genere”. Con tutti questi problemi il Sindaco ha trovato pure il tempo per scatenare “una bufera in un bicchiere d’acqua” allorquando ha saputo dell’organizzazione del premio “Una Stella per l’Ambiente 2011” che l’ha visto straordinariamente impegnato a far disertare la kermesse con l’ausilio di fidati referenti e collaboratori che, evidentemente, sono ligi alla consegna: “…a Massa non si muove foglia che Leone non voglia!”. Buon Anno Sindaco…Le promettiamo di dedicarle molta più attenzione nel 2012 in modo da far emergere tutto quanto di buono, di bello e di attrattivo c’è a Massalubrense e che…non si vede!