Crisi Circumvesuviana, Di Nardo (IdV) sollecita il Governo

Stampa

Sen. Nello Di Nardo (IdV)

ROMA – Si fa ogni giorno più critica la crisi dei trasporti e nello specifico della Circumvesuviana con pesantissime ripercussioni sulla mobilità di cittadini, studenti e lavoratori pendolari, ma anche turisti sottoposti a sacrifici che oltre ai disagi danneggiano gravemente l’immagine dell’Italia. Sul problema è intervenuto il Sen. Nello Di Nardo dell’Italia dei Valori che ha dichiarato: “Il Governo intervenga subito per fronteggiare l’emergenza trasporti in Campania. Non bastassero i soliti disagi, da qualche giorno i pendolari devono fare i conti anche con i nuovi tagli alle corse della Circumvesuviana”. Nello di Nardo sulla vicenda ha presentato un’interrogazione al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. “La Circumvesuviana garantisce gran parte dei collegamenti pubblici tra Napoli, i comuni vesuviani e la penisola sorrentina, fornendo un servizio essenziale per oltre 2.300.000 utenti. La recente soppressione di altre 21 corse quotidiane, dopo che già ne erano state cancellate 150, comporta inevitabilmente disagi enormi per i pendolari, spesso costretti a viaggiare in treni sovraffollati, in condizioni pericolose e con gravi rischi di natura igienico-sanitaria. Di fronte a questo disastro il governo non può restare a guadare – conclude Di Nardoil ministro Matteoli convochi con la massima urgenza un tavolo istituzionale con la Regione, le parti sociali e la Circumvesuviana per trovare una soluzione e restituire ai cittadini campani un trasporto pubblico locale decente”.