Abusivismo: a Sorrento assolti Cannavale, Esposito e Silvestri

Stampa
SORRENTO – Sono stati assolti con formula piena da tutti i capi di imputazione. Con questo provvedimento il Tribunale di Torre Annunziata ha messo la parole fine ad una vicenda giudiziaria che aveva coinvolto Francesco Saverio Cannavale, dirigente del V dipartimento del Comune di Sorrento, e due rappresentanti della polizia locale, Francesco Saverio Esposito e Antonino Silvestri
I tre erano stati rinviati a giudizio per reati urbanistici e ambientali, abuso di ufficio, falso e omessa denuncia di reato, in relazione ad un abuso edilizio realizzato da un cittadino in via Atigliana, a Sorrento. 
Finalmente la nostra assoluta estraneità ai fatti è stata riconosciuta – commenta l’architetto CannavaleAbbiamo sempre avuto fiducia nella giustizia e abbiamo avuto ragione, anche se al termine di un lungo iter. Resta l’amarezza di avere subìto questo ingiusto procedimento, da parte di chi, quotidianamente, combatte un fenomeno dilagante come l’abusivismo edilizio“. A nostro avviso è più che giusto evidenziare la notizia dell’estraneità dei funzionari comunali in questa vicenda di abusivismo edilizio, come sentiziato dal giudice, perchè condividiamo l’idea di una stampa che informa usando identica solerzia sia quando si tratta di informare l’opinione pubblica quando qualcuno è accusato di un reato, sia nel caso qualcuno vengta assolto o risulti estraneo ai fatti contestatigli. (h. 18.00)