Il pranzo della discordia…Gnarra e Castellano si contendono Cosentino!

Stampa

On. Nicola Cosentino (PdL)

SORRENTO – Il pranzo della discordia è quello che oggi avrebbe visto ospite il Sen. Nicola Cosentino nientepopodimeno che del vice sindaco di Sant’Agnello Pietro Gnarra, presso l’Hotel La Pace, con un ristretto numero di invitati fra i quali due sindaci: quello di Sant’Agnello Gianmichele Orlando e quello di Gragnano Annarita Patriarca. La notizia per la verità è trapelata ieri sera al convegno dell’UDC peninsulare dove la più folta rappresentanza istituzionale era proprio quella del Comune di Sant’Agnello. 

Pietro Gnarra

Al termine del buffet che ha concluso la kermesse politica si è registrato un inatteso quanto durissimo scontro tra Gnarra e il collega consigliere santanellese Antonino Castellano, coordinatore locale del PDL che non era stato informato della circostanza e considerava l’iniziativa di Gnarra e dello stesso Cosentino una “scorrettezza politica e personale“. I due amministratori, eletti nella stessa lista, ma oggi su due fronti opposti (Gnarra in maggioranza e Castellano all’opposizione) se le sono dette di santa ragione e in pubblico, sotto lo sguardo esterrefatto di Pietro Sagristani e dello stesso Assessore Regionale Giuseppe De Mita. La storia però non è finita a Meta, all’Hotel Alimuri che ha ospitato la convention dell’UDC: Castellano, che da sempre è il riferimento peninsulare dell’On. Luigi Cesaro presidente della Provincia di Napoli, ha contattato il Parlamentare minacciando addirittura di lasciare il PDL di fronte a questa “entratata  gamba tesa” in costiera da parte di Gnarra, notoriamente legato al PD, e della sindaca Annarita Patriarca che avrebbe mediato l’incontro. Gnarra dal canto suo ha commentato l’episodio come cortesia e disponibilità ad incontrare il leader politico del primo partito della Regione e che quindi le accuse di Castellano sono, a suo avviso, destituite di fondamento.

Antonino Castellano

Castellano dal canto proprio è rimasto sulle proprie posizioni pronto a mettere in campo tutto il peso della sua storia politica e mantenere alla larga dal PDL il vice sindaco Gnarra e il suo entourage forse interessati ad aggiudicarsi una copertura politica a Sant’Agnello scavalcando i riferimento territoriali. Sta di fatto che gli organizzatori della kermesse sorrentina del PDL non avevano in programma la presenza di Cosentino al pranzo organizzato con tutti i convegnisti nella pausa dei lavori e il Coordinatore Regionale del PDL, giunto a Sorrento verso le 13 in tempo per il suo intervento di chiusura dei lavori della mattinata, si è recato a colazione con Gnarra e si suoi ospiti.