Sulla crisi economica l’intervento al Senato di Raffaele Lauro

Stampa

Sen. Raffaele Lauro (PdL)

ROMA – “Occorre cogliere l’occasione della Strategia Europea “Europa 2020″ per avanzare con decisione sulla strada delle riforme, ben sapendo che l’Italia più delle altre grandi economie ha tutto da guadagnare da questa marcia, mentre mancare questa occasione significherebbero perdere ancora posizioni“. Intervenendo, nell’aula del Senato, sulla strategia europea per la crescita economica, da perseguire entro il 2020, in grado di diventare la bussola delle politiche nazionali per il prossimo decennio, con l’indicazione degli obiettivi da conseguire, il sen. Raffaele Lauro (PdL) ha approfondito i vincoli europei del riformato Patto di Stabilità, che limitano di fatto tanto la sovranità nazionale, quanto la capacità di attuare programmi di rilancio dello sviluppo economico, che risultino generici, incoerenti ed irrealistici. “Benché la storia economica degli ultimi decenni – ha affermato Lauro – abbia dimostrato che le pressioni esterne, particolarmente dell’UE, hanno avuto un ruolo determinante nell’indurre l’Italia a mettere ordine nei suoi conti pubblici, le modifiche proposte al Patto di Stabilità sono particolarmente penalizzanti per l’Italia nella  prospettiva di molti anni avvenire, proprio perché, tra le grandi economie europee, la nostra è la più deviante rispetto alla disciplina che si intende introdurre in termini di debito e deficit pubblici

Per approfondimenti vai su: www.mezzogiornoedintorni.it