I congiugi Guerzoli-De Gregorio chiedono al Vescovo Mons. Cece di incontrarli

Stampa

I coniugi Guerzoli-De Gregorio innanzi al Vescovado di Sorrento

SORRENTO – Marito e moglie protestano davanti alla sede arcivescovile di Sorrento invocando un incontro con Monsignor Felice Cece, arcivescovo della diocesi Sorrento-Castellammare di Stabia. “Sono mesi che chiediamo di essere ricevuti dal Vescovo per potergli rappresentare la grave situazione che viviamo e che ci ha portati sull’orlo della disperazione – dichiarano i congiugi Guerzoli-De Gregorio – Dopo anni di lavoro e di investimenti la Chiesa che è proprietaria del campetto di San Martino a Sant’Agnello ce l’ha tolto e noi siamo finiti in mezzo alla strada…Siamo esasperati, il Vescovo non ci vuole ricevere…Anzi ci ha pure denunciati perchè abbiamo detto che la Chiesa non si cura dei propri fedeli…Nessun sacerdote si mostra disponibile a comprendere il dramma che viviamo e che ha sconvolto la nostra esistenza…Anche il Cardinale di Napoli Monsignor Sepe ci ha risposto e ci ha detto di rivolgerci al nostro Vescovo il quale, però, non vuole incontrarci…Che altro ci resta da fare? Suicidarci? Non ci muoveremo da qui fino a quando il Vescovo non si deciderà ad incontrarci…“.