“Vetrine vergogna” per lo shopping sorrentino

Stampa

Vetrina dell'ex gioielleria Captain a Sorrento

SORRENTO – Sono anni ormai che i locali dell’ex gioielleria “Captin“, sul Corso Italia dello shopping sorrentino in prossimità dell’Arcivescovado, è chiuso e versa in pessime condizioni. Uno schiaffo in faccia per chiunque passeggi lungo Corso Italia e si interroga sulle ragioni di una chiusura che ormai è pluriennale. Le ragioni, abbiamo appreso, sono di carattere giudiziario, cioè la Magistratura ha posto sotto sequestro i locali che pertanto non possono tornare all’originaria agibilità e funzionalità, ma è assolutamente indecente lo stato in cui versa nuocendo gravemente all’immagine della Città. Stesso discorso per tutti quei locali sfitti, sempre più numerosi, che certamente non offrono bella vista di sè in pieno centro cittadino per le pessime condizioni in cui sono tenuti da parte dei proprietari in attesa di fittarli o di venderli. Il Comune di Sorrento potrebbe imporre ai proprietari di questi locali sfitti l’apposizione di “vetrine artistiche” per abbellire la vista di questi locali e non danneggiare l’immagine dei luoghi e il contesto generale della Città. Un’iniziativa senza costi per l’Ente, ma che avrebbe assolutamente benefici effetti sul piano dell’arredo urbano che, per la verità, è sempre più scadente! Lo segnaliamo al servizio “118 Comune” istituito dal vice sindaco Giuseppe Stinga affinchè adotti i necessari provvedimenti.